3 / Organizzazione

L'Organizzazione diplomatica di Autistan

La versione brasiliana del nostro emblema (o sigillo), che esiste in altre lingue


La definizione dell'Organizzazione diplomatica di Autistan:

– Versione statutaria: "Organizzazione internazionale non governativa diplomatica, pacifica e autistica, volta a spiegare, rappresentare e preservare il mondo mentale dell'autismo e dell'autismo".

– Versione semplificata: "Un'organizzazione non-profit autistica al 100% come un'interfaccia rispettosa tra il mondo mentale dell'autistico (o dell'autismo) e il mondo non autistico."

– O, ancora più semplificato: "Un ponte tra autismo e non autismo."

È possibile dire che l'Autistan riguarda la vita spirituale e mentale dell'autistica, mentre le altre organizzazioni (come le associazioni di autistici o genitori) riguardano la loro vita materiale.
Quindi, possiamo anche dire
che: – le Ambasciate (e Ambasciatori) di Autistan rappresentano "la parte della persona autistica che è in Autistan", dal punto di vista dell'adattamento all'autis
mo – mentre le altre organizzazioni (di " auto-advocacy ") rappresentano" la parte della persona autistica che è sulla Terra "(nel mondo materiale), generalmente dal punto di vista dell'adattamento al sistema sociale.

Sebbene l'Autistan non sia riconosciuto come un paese "reale", il concetto di Ambasciate e Ambasciatori ha una natura "para-diplomatica", valida come quella del "Modello Nazioni Unite" (per i giovani), ad esempio.


L'Organizzazione Diplomatica Autistan nel mondo:


Da ottobre 2016, il creatore del nome "Autistan", Josef Schovanec (un autistico molto noto in Francia), è il padrino del concetto di Autistan Diplomatic Organization.